[general.choose your language]

“Le IVIG hanno salvato la qualità della mia vita, mi hanno dato una ragione per continuare a provarci.”

Dave , affetto da CIDP

"Era il 2011 quando caddi in un parcheggio. Semplicemente le gambe non mi hanno retto. Rimasi per terra terrorizzato, perché non avevo abbastanza forza nelle gambe e nelle braccia per tirarmi su. Alla fine gattonai fino alla macchina, sperando che nessuno mi vedesse, perché ero troppo imbarazzato. Anzi, avevo paura di quello che mi stava succedendo e di come sarebbe stato il mio futuro. La mia fidanzata, che amavo tanto, sarebbe dovuta diventare la mia badante? Avrei potuto continuare a lavorare, guadagnarmi da vivere e mantenere la mia famiglia?

Ricordo il giorno, cinque anni fa, quando incontrai uno specialista che mi diagnosticò la polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica (CIDP) , una malattia autoimmune che mi aveva privato della forza nelle gambe e nelle braccia. Quando mi disse che credeva che sarei migliorato con le cure, tirai un sospiro di sollievo.

Dopo un anno col fiato sospeso, finalmente potevo tornare a sperare! Iniziai una cura con immunoglobuline per via endovenosa (IVIG) ogni tre settimane e cominciai lentamente a migliorare.

Sono trascorsi diversi anni e sì, ci sono ancora giornate pesanti, ma un dislivello, un gradino oppure sollevare abbastanza il braccio per lavarmi i denti non sono più un ostacolo. Ho una vita meravigliosa. Ho sposato la mia meravigliosa fidanzata. Ho la fortuna di avere tre magnifiche figlie e posso partecipare attivamente alle loro vite. La mia vita lavorativa è molto stimolante ed ho avuto anche una promozione. Mi sono perfino iscritto in palestra. Forse per qualcuno questi non sono risultati eroici, ma per me sono tutto.

Da gattonare in un parcheggio a camminare sul tapis roulant e avere una vita piena, le IVIG non solo hanno salvato la mia qualità di vita, ma mi hanno dato un motivo per continuare a provarci."

Invia la tua storia!

Vogliamo sentire cosa hai da raccontare! Chiunque conviva con una malattia trattata con proteine plasmatiche ha una storia unica da condividere. Se sei affetto da una di queste patologie, puoi raccontare la tua storia. Inviaci la tua storia e una foto in formato digitale per mostrare il tuo sostegno alla campagna “How Is Your Day?”. Dopo averla esaminata, la condivideremo sul sito web della campagna e sui nostri canali Facebook e Twitter. Insieme, possiamo fare la differenza!
Ti rimangono 9999 caratteri
Facendo clic su “Invia la tua storia” qui sotto, acconsenti all’utilizzo della tua foto e della tua storia come parte della campagna “How Is Your Day?”. Ci riserviamo il diritto di modificare le parole per motivi grammaticali, di chiarezza e di spazio.